FAQ

Come si accede al corso di laurea triennale in Scienze della Comunicazione?
È prevista una prova, non preclusiva, con finalità di orientamento per coloro che si iscrivono al primo anno. Tale prova consisterà nella stesura di un testo scritto. La prova è finalizzata ad accertare il livello della capacità di sintesi e di scrittura nonché il possesso di conoscenze generali sull’attualità.

Che succede se la prova di orientamento va male?
Coloro che nella prova di ingresso evidenzieranno delle carenze saranno indirizzati alla frequenza di corsi nell’ambito delle “Altre attività formative”, con successivo giudizio di idoneità a seguito del quale verranno attribuiti tre crediti formativi tra quelli previsti alla voce “Altre attività formative. Questi crediti dovranno essere conseguiti entro il primo anno di corso.

Quando si svolge la prova di orientamento per gli iscritti al primo anno?
La prova di orientamento per tutti gli iscritti al primo anno si terrà nella seconda metà di ottobre in una data che verrà comunicata e verrà tenuta durante l’orario delle lezioni di una materia del primo anno.

Uno studente di un altro Corso di laurea può chiedere il “passaggio” a Scienze della Comunicazione?
Sì, uno studente iscritto ad un Corso di laurea triennale dell’Università di Perugia può chiedere il “passaggio” al Corso di laurea triennale in Scienze della Comunicazione rivolgendosi all’Ufficio delle carriere studenti del dipartimento di provenienza. Mentre uno studente iscritto ad un Corso di laurea triennale di un altro Ateneo può chiedere il “trasferimento” al Corso di laurea triennale in Scienze della Comunicazione rivolgendosi agli uffici della propria Università di provenienza.

In caso di “passaggio” o “trasferimento” si può chiedere il riconoscimento degli esami sostenuti?
Sì, in entrambi i casi lo studente può richiedere il riconoscimento degli esami precedentemente sostenuti e l’abbreviazione del corso di studi, con domanda da presentare presso la segreteria studenti. Il riconoscimento degli esami è di competenza del Consiglio dei Corsi di laurea. Per ottenere l’abbreviazione del corso con ammissione al secondo anno, occorre che il Consiglio dei Corsi di laurea approvi il riconoscimento degli esami precedentemente sostenuti, per almeno 36 crediti formativi universitari.

Per ottenere l’abbreviazione del corso con ammissione al terzo anno, occorre che il Consiglio dei Corsi di laurea approvi il riconoscimento degli esami precedentemente sostenuti, per almeno 72 crediti formativi universitari.

A quali strutture gli studenti possono fare riferimento?
Gli studenti possono rivolgersi alla segreteria didattica del Dipartimento di Scienze Politiche. La segreteria fornisce informazioni relative alla didattica, all’orario e al luogo delle lezioni e degli esami e alle scadenze relative agli adempimenti amministrativi e la modulistica relativa a richieste da presentare all’Ufficio Carriere. Nella pagina dei contatti si trovano tutte le informazioni sugli orari di apertura, il numero di telefono e l’indirizzo e-mail.

Per informazioni sull’immatricolazione ci si deve rivolgere alla segreteria didattica?
No, in questo caso gli studenti devono rivolgersi al servizio gestione carriere studenti Economia e Scienze Politiche. Questo ufficio si occupa di immatricolazioni; trasferimenti, passaggi, rinunce, decadenze, ricongiunzioni di carriere; iscrizioni a corsi singoli; registrazioni esami; rilascio certificazioni; domande di laurea; domande di ammissione all’esame di Laurea; controllo tasse universitarie. Per avere i contatti di questo ufficio si può cliccare qui.

E’ previsto un tutoraggio per gli studenti della triennale in Scienze della Comunicazione?
Sì, si tratta di un’attività finalizzata a fornire orientamento e assistenza, durante tutto il percorso degli studi, agli studenti immatricolati, favorendone una partecipazione più attiva al processo formativo e alle attività accademiche, andando a ridurre quanto più possibile le diverse criticità, soprattutto quelle riguardanti le relazioni con il corpo docente. Gli studenti del primo anno di corso sono suddivisi in gruppi e a ciascun gruppo è assegnato un docente tutor, coadiuvato da uno studente di corso di laurea magistrale scelto tra gli studenti più “capaci e meritevoli”.

Quali sono le “altre attività formative” previste nel piano di studi della laurea triennale?
Il primo anno è previsto un “Laboratorio di scrittura professionale” la cui frequenza è obbligatoria. Il laboratorio è da 6 CFU ed è un’idoneità (cioè senza voto). L’idoneità si consegue attraverso la consegna della serie di elaborati proposti durante il laboratorio e il superamento di un test finale. Il secondo anno è previsto un “Laboratorio di Produzione Multimediale”, la cui frequenza è obbligatoria. Il laboratorio si intende sostenuto tramite il superamento della prova di idoneità e dà 6 CFU. Il terzo anno gli studenti devono svolgere uno stage secondo le indicazioni presenti in questa pagina. Gli sudenti del terzo anno possono chiedere di partecipare ai laboratori professionalizzanti previsti per il corso di laurea magistrale.

Nella laurea magistrale in Comunicazione pubblica, digitale e d’impresa sono previsti due curricula. Quali sono le differenze tra i due percorsi?
Il curriculum in Media digitali intende formare professionisti esperti nelle strategie di progettazione e gestione dei media digitali. L’offerta didattica è stata sottoposta al vaglio di IWA Italy (International Webmasters Association), che l’ha giudicata coerente e in grado di fornire le competenze specifiche per lo svolgimento di attività del profilo “Web Content Specialist”. Il curriculum in Comunicazione d’impresa, invece, intende formare professionisti destinati ad operare nel campo della comunicazione presso organizzazioni complesse di carattere privato e pubblico, prevalentemente di tipo imprenditoriale.

Quali sono i requisiti per accedere al corso di laurea magistrale?
Le conoscenze necessarie per l’accesso al Corso di laurea magistrale si conseguono, di norma, attraverso la laurea di primo livello appartenente alla classe di laurea L-20 di Scienze della Comunicazione. L’accesso al corso di laurea magistrale è comunque subordinato alla verifica del possesso di requisiti curriculari e di preparazione personale. Ai fini dei requisiti curriculari è necessario aver maturato almeno 80 crediti in uno o più dei seguenti settori scientifico disciplinari: IUS/01, IUS/9, IUS/10, IUS/13, IUS/14, L-ART/06, L-LIN/01, L-LIN/12, M-FIL/05, M-STO/04, SECS-P/01, SECS-P/07, SECS-P/08, SPS/07, SPS/08 M-FIL/02, INF/01, SPS/01, SPS/02, L-FIL-LET/12, L-LIN/04, L-LIN/07, M-DEA/01, M-FIL/04, M-PED/01, M-PSI/01, M-PSI/05, SECS-S/05, SECS-P/10, M-FIL/01, SPS/04, L-ART/05, L-FIL-LET/10, L-FIL-LET/11, M-STO/02, M-STO/08, SPS/06, IUS/08, M-GGR/01, M-GGR/02, M-PSI/06, SECS-P/02, SPS/11, L-FIL-LET/14. Almeno 6 crediti formativi debbono comunque essere stati acquisiti nel settore scientifico disciplinare SPS/08.

A chi va presentato il documento di richiesta di verifica dei requisiti curriculari?
Il documento va presentato alla segreteria didattica del Dipartimento di Scienze politiche. La Responsabile (Dott.ssa Rita Cecchetti) provvederà a rilasciare il nulla osta. Il possesso dei crediti e del voto di laurea previsti dovrà essere autocertificato secondo l’apposito modulo di autocertificazione.